Mezzi di salvataggio e dotazioni di sicurezza

Mezzi di salvataggio e dotazioni di sicurezza

Per conoscere i mezzi di salvataggio e le dotazioni di sicurezza minime da tenere a bordo di imbarcazioni e natanti da diporto in relazione alla distanza dalla costa o dalla riva, potete cliccare sul seguente link (sito della Capitaneria di Porto):

http://guardiacostiera.it/servizi/documents/dotazioni%20di%20sicurezza/dotazionidisicurezza_upd20042010.pdf

Cinture e Giubbotti di Salvataggio

Com’è noto, dal 1° gennaio ’96, tutte le cinture di salvataggio con la dicitura “Tipo conforme al D.M. 2.l2.1977” sono state dichiarate non valide. Con Decreto del Ministero dei Trasporti e della Navigazione 10 maggio ’96 (pubblicato sulla G.U. n.109 dell’11.5.96), sono utilizzabili come dotazioni di bordo soltanto:
le cinture di “tipo approvato” dal Ministero dei Trasporti e della Navigazione (ovvero da uno degli Stati membri della C.E.E., conformi alla Convenzione di Londra 1974, non emendata e come emendata dalla SOLAS 74/83, in uso a bordo delle navi commerciali);
le cinture di salvataggio e gli aiuti al galleggiamento con marcatura CE.
Queste ultime devono essere del tipo a giubbotto o a stola, adatte alla taglia dell’utilizzatore. In particolare:

  1. sono consentiti a bordo giubbotti CE nei tre modelli 100 (EN 395), 150 (EN 396), 275 (EN 399);
  2. per le persone che svolgono attività sportive o ricreative, per le quali è obbligatorio indossare permanentemente una cintura di salvataggio, oltre ai modelli di cui alla lettera a), è consentito anche il modello 50 (EN 393).

Considerato che le caratteristiche di impiego delle unità da diporto comportano rotazioni continue di ospiti di taglie diverse e che il ristretto numero delle persone trasportabili rende impossibile un’accettabile dotazione di cinture di salvataggio a percentuali di taglie, sono consentite anche cinture del tipo a stola purché non inferiori a 100 N per gli adulti e non superiore a 60 N per i bambini e i ragazzi. Per i modelli gonfiabili di cinture di salvataggio e di aiuti al galleggiamento non sono ammessi sistemi di gonfiaggio manuali e/o orale. Le cinture di salvataggio CE devono essere provviste di strisce retroriflettenti.

Fonte: Assonautica Italiana www.assonautica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × quattro =

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.