Certificati d’uso del motore

Certificati d’uso del motore Il codice della nautica ha soppresso il certificato d’uso del motore; il documento è stato sostituito dalla dichiarazione di potenza rilasciata dal costruttore, su apposito modello, contenente le caratteristiche tecniche costruttive, la potenza in Kw, la cilindrata e il consumo orario. I certificato d’uso già rilasciati continuano ad avere validità ma in caso di perdita, furto o deterioramento gli uffici periferici (marittimi o Provinciali ex MCTC) non sono autorizzati al rilascio del duplicato. Il documento è obbligatorio per i natanti (con motore entro o fuoribordo) e per le imbarcazioni con motore fuori bordo (i dati tecnici per quelle con motore entrobordo sono riportati sulla licenza di navigazione). Nel corso della navigazione il documento deve essere tenuto a bordo. Nei casi di smarrimento o altro, sia del certificato d’uso che della dichiarazione di potenza del motore, va richiesto alla ditta costruttrice o al suo legale rappresentate il duplicato della dichiarazione di potenza, con oneri a carico del richiedente. Nel corso della navigazione tra i porti nazionali, il documento può essere tenuto a bordo in copia autenticata. E’ bene avvalersi di tale opportunità perché, senza tener conto dei costi e dei tempi lunghi per ottenere il duplicato della dichiarazione di potenza, nel frattempo, il motore non può essere utilizzato non essendo previsto alcun documento sostitutivo. Fonte: Assonautica Italiana www.assonautica.it  
X