Progetto Arion

LIFE 09 NAT/IT/000190 ARION Systems for Coastal Dolphin Conservation in the Liguria Sea

 Il progetto, nato con l’obiettivo principale di contribuire efficacemente alla conservazione e valorizzazione del delfino costiero (tursiope), si propone di utilizzare strumenti che possano contribuire alla gestione delle interazioni tra la specie e le attività nautiche, coerentemente con le finalità delle Aree Marine Protette (AMP) in Mar Ligure e più in generale del Santuario internazionale dei Cetacei “Pelagos”.

Questo al fine di prevenire il rischio di perdita di habitat, intesa in termini di declino del numero di individui. Fulcro del progetto è pertanto l’implementazione di sistemi subacquei di rilevazione dei tursiopi in grado di identificare le minacce sugli stessi, prevenire collisioni ed altri rischi, diffondendo in tempo reale informazioni sulla presenza dei delfini. L’area scelta è l’AMP Portofino quale corridoio ecologico ideale per la concomitante presenza di una popolazione residente di tursiopi e di una forte attività antropica.

Il progetto prevede pertanto:

• la messa in mare nell’AMP Portofino di due stazioni sottomarine di rilevamento acustico volte all’identificazione e tracciamento della presenza di cetacei e di natanti all’interno dell’AMP e nelle acque circostanti;

• lo sviluppo di una normativa che regoli la navigazione in presenza dei cetacei, ovvero un protocollo di condotta da seguire in presenza della specie concordato con gli stakeholders (turisti, pescatori professionisti e ricreativi, diportisti, subacquei..ecc) e la Capitaneria di Porto che svolgerà azione di sorveglianza in merito;

• l’installazione, nei porti turistici attorno all’area marina (Camogli, Portofino,Santa Margherita, Rapallo, Chiavari) di postazioni informatiche (totem) volte a fornire una descrizione delle finalità del progetto, delle problematiche relative alla conservazione della specie, al comportamento da tenere in presenza dei cetacei e l’informazione in tempo reale, riportata su appositi monitor, della posizione dei delfini nell’area del progetto;

• un sito web dove vengono riportate le stesse informazioni;

• report periodici a giornali (quotidiani locali e nazionali, periodici specializzati, televisione) dello stato di avanzamento del progetto e dei risultati ottenuti;

• l’identificazione ed il censimento dei delfini frequentatori dell’area.

Una volta attivato, il sistema di idrofoni trasmetterà in tempo reale la posizione dei cetacei alla Direzione Marittima di Genova la quale provvederà ad informare le imbarcazioni presenti nell’area. La stessa informazione verrà contemporaneamente riportata sui totem nei porti turistici nei pressi della AMP di Portofino. Poiché il sistema di idrofoni sarà in grado di tracciare anche il movimento delle barche a motore, sarà possibile verificare in tempo reale anche il rispetto dell’ordinanza di navigazione dando la possibilità ai mezzi della Guardia Costiera, in caso di mancato rispetto, di intervenire.

Al progetto partecipano:

• Università degli Studi di Genova in qualità di Coordinatore (specificatamente i Dipartimenti di Fisica e di Biologia della Facoltà di Scienze MFN)

• SOFTECO SISMAT S.p.A.

•Area Marina Protetta Portofino

• Direzione Marittima di Genova

Il progetto è stato cofinanziato al 50% dalla Comunità Europea nell’ambito del programma LIFE+ 2009.

Data inizio progetto 1 ottobre 2010, durata del progetto 4 anni.

ARION verrà realizzato nel pieno rispetto delle direttive regionali e nazionali in merito alla tutela degli ambienti marini ed è supportato dal Ministero dell’Ambiente e dalla Regione Liguria.

Progetto Arion – linee guida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 3 =

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.